Crostata alla ricotta con gocce di cioccolato e arancia

Le crostate sono la mia passione, probabilmente il mio dolce preferito. Questa variante viene solitamente apprezzata notevolmente.

INGREDIENTI

Impasto

  • 300 gr di farina
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 125gr di burro a temperatura ambiente
  • 120gr zucchero
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo

Ripieno

  • 500 gr di ricotta
  • 100 gr di gocce di cioccolato
  • 1 uovo intero
  • 4 cucchiai di zucchero
  • la scorza grattugiata di un’arancia

PREPARAZIONE

Per prima cosa bisogna preparare la pasta frolla. Versare a fontana la farina sul ripiano, aggiungere il lievito e il burro fatto a pezzi. lavorare con le mani finchè non viene un composto sbriciolato e non ci sono grumi di burro ancora non sciolto. Aggiungere quindi zucchero, uovo e tuorlo e lavorare nuovamente con le mani, finchè il composto non diventa compatto e omogeneo. Avvolgere nella pellicola e riporre in frigorifero per almeno 30 minuti.

Per il ripieno mescolare in una ciotola tutti gli ingredienti, in maniera che si amalgamino bene. Stendere quindi poco più di metà della pasta sulla carta forno, in maniera che sia sufficiente per ricoprire la base della tortiera e i suoi bordi. Non deve essere troppo spessa ed è consigliabile forare la base con la forchetta. Aggiungere quindi il ripieno e distribuirlo uniformemente. Su un altro foglio di carta da forno stendere l’impasto rimanente, deve essere molto fino per facilitare la cottura. Posare il nuovo disco sulla torta e unire i bordi. Per far sì che aderiscano bene utilizzare l’albume avanzato dall’impasto e spennellarlo su tutto il bordo.

Infornare per 35 minuti in forno statico a 180°C. Servita fredda è buonissima. Da conservare in frigorifero.

crostata ricotta cioccolato arancia

 

Baked potato all’italiana: cicoria, taleggio e porri

Quando sono stata negli Stati Uniti ho mangiato le baked potatoes, ovvero patate ripienni di qualsiasi “schifezza”, decisamente pesanti da digerire a causa dei numerosi ingredienti con cui vengono servite, ma indiscutibilmente buone. Ieri ho voluto rivedere la ricetta, utilizzando igredienti più genuini e rendendole più digeribili.

Ingredienti (4 persone)

  • 4 patate grandi
  • 1 mazzo di cicoria
  • 1 porro
  • 150 gr di taleggio
  • olio, sale, pepe e parmigiano qb

Preparazione

Lavare molto molto bene le patate, massaggiarle accuratamente con olio e sale grosso, quindi metterle in forno statico a 180°C per minimo 60 minuti, ma anche qualcosa in più. Per capire se sono pronte basta fare una prova stuzzicadenti, se entra senza difficoltà vuol dire che sono cotte. Io ho usato una forchetta al posto dello stuzzicadenti e in questo modo si sono cotte prima, dato che il calore ha avuto modo di penetrare all’interno. Ho anche passato il forno da statico a combinato (statico+ventilato) perché avevo decisamente fretta avendo calcolato male i tempi.

Mentre le papate cuociono si può lavare accuratamente la cicoria e lessarla in acqua salata. Quando la cicoria è quasi pronta in una padella mettere un filo d’olio e i porri tagliatia rondelle, quando si saranno ammorbiditi aggiungere la cicoria scolata e il taleggio. Lasciare sul fuoco per pochi minuti, giusto il tempo di far sciogliere il formaggio.

A questo punto arriva la parte difficile. Togliere le patate dal forno e fare un’incisione a X sul lato lungo della patata e con un cucchiaino cominciare a svuotarle, facendo attenzione a lasciarne un po’ sui bordi, affinché mantengano la forma. È difficile soprattutto perché scottano moltissimo. Le patate che vengono tirate via vanno mescolate con il condimento preparato in precedenza, in maniera da avere un composto omogeneo. Adesso basta un cucchiaio per riempire tutte le patate svuotate, che andranno poi salate in superficie e a cui andrà aggiunto un pizzico di pepe e una manciata di parmigiano.

Di nuovo in forno statico per qualche minuto per far sciogliere il formaggio e sono pronte per essere servite come contono sostanzioso o come secondo piatto vegetariano.

baked potato italiana cicoria taleggio porri

Misurare senza pesare

Oggi un’amica mi ha detto “Sono senza bilancia, come faccio a fare il pane? Non so le quantità!”. Così ho cercato un po’ online e ho scovato questa tabella su un post di yahoo! Answer che ritengo sia comodissima, anche quando pur avendo la bilancia si preferisce fare prima.

Cucchiaini e cucchiai come unità di misura

Farina 1 cucchiaio raso = 10 gr.1 cucchiaino raso = 4 gr.

1 bicchiere pieno = 140 gr.

1 cucchiaio colmo = 25 gr.

1 cucchiaino colmo = 10 gr.

Fecola 1 cucchiaio colmo = 20 gr.1 cucchiaino colmo = 7 gr.
Cacao 1 cucchiaio colmo = 15 gr.1 cucchiaino colmo = 7 gr.

1 cucchiaino raso = 4 gr.

Zucchero 1 cucchiaio raso = 15 gr.1 cucchiaino raso = 5 gr:

1 cucchiaio colmo = 25 gr.

1 cucchiaino colmo = 8 gr.

Zucchero a velo 1 cucchiaio colmo = 15 gr.1 cucchiaino colmo = 7 gr.
Marmellata 1 cucchiaio colmo = 30 gr.1 cucchiaino raso = 5 gr.
Miele 1 cucchiaino = 7 gr.
Burro 1 cucchiaio colmo = 15 gr.1 cucchiaino raso = 5 gr.
Margarina 1 cucchiaio colmo = 14 gr.
Olio 1 cucchiaio = 8 gr.1 cucchiaino = 5 gr.
Latte 1 cucchiaio = 12 gr.1 cucchiaino = 5 gr.
Panna 1 cucchiaio = 12 gr.1 cucchiaino = 5 gr.
Riso 1 cucchiaio colmo = 18 gr.
Pastina 1 cucchiaio colmo = 14 gr.
Formaggio grattugiato 1 cucchiaio colmo = 15 gr.
Ricotta 1 cucchiaio raso = 15 gr.
1 cucchiaio colmo = 20 gr.
Sale fino 1 cucchiaino = 5 gr.
Bicarbonato di sodio 1 cucchiaino = 8 gr.

Unità di misura: bicchiere

Fecola 1 bicchiere pieno = 110 gr.
Olio 1 bicchiere pieno = 200 gr.
Riso 1 bicchiere pieno = 200 gr.
Farina di cocco 1 bicchiere pieno = 67 gr.

Misure contenitori

  • 1 Tazzina da caffè = 30 gr.
  • 1 Tazza da the= 160 gr.
  • 1 Tazza da caffelatte = 250 gr.
  • 1 Tazza di Farina di cocco = 100 gr.
  • 1 Tazza di cacao = 125 gr.
  • 1 Bicchiere di acqua o vino = 130 gr.
  • 1 Bicchiere (di nutella)  pieno di acqua = 200 gr./ml.
  • 1 Bicchiere di plastica pieno di acqua = 125 gr./ml.
  • 1 Tazza da the generalmente corrisponde a 3 tazzine da caffè pari a circa 1/4 di litro
  • 1 Scodella da minestra è circa 1/3 di litro
  • 1 cucchiaino da caffè = 5 ml./5 gr.
  • 1 cucchiaino per dolci = 10 gr.
  • 1 Cucchiaio da minestra equivale a 3 cucchiaini
  • 1 Tazza di mandorle/ nocciole = 140 gr.

Altri ingredienti da misurare

Burro 30 gr. di Burro si ottengono con un cubetto di 2 dita per lato1 noce di Burro sono indicativamente circa 20 gr.
Uova 1 uovo intero pesa circa 50-60 gr.1 tuorlo pesa circa 18 gr.
Pane e biscotti 1 Fetta biscottata 8-10 gr.1 Fetta di pancarrè 20 gr.

1 Biscotto 6-8 gr.

1 Grissino 5 gr.

1 Panino tipo tartina 30 gr.

1 Panino tipo rosetta 50 gr.

1 Cracker 5 gr.

Frutta e verdura 1 Frutto medio (mela) 140 gr.1 Frutto grande (mela) 240 gr.

25 Olive sgocciolate corrispondono a 100 gr.

1 Pomodoro medio 100 gr.

1 Cipolla media 50 gr.

1 Patata media 100 gr.

1 Patata grossa 140-150 gr.

1 Kg.di Piselli, sono circa 400 gr. sgusciati

1 Kg.di Spinaci, sono circa 400 gr. lessati

Fiocchi d’avena 1/4 di tazza sono 21 gr.1/3 di tazza sono 28 gr.

1/2 di tazza sono 43 gr.

1 tazza sono 85 gr.

Frutta secca Arachide: 4 gr.Nocciola: 3 gr.

Mandorla: 3 gr.

Oliva: 5 gr.

Lievito di birra una bustina di lievito secco in polvere (7 gr); 300 gr di lievito naturale (o madre).

Tortino di patate e salsicce

Diciamocelo, fare un classico secondo con patate e salsicce non fa fare una gran figura, se lo rimaneggiamo per bene, però, possiamo presentare una cosa bella, composta dagli stessi in gredienti, gustosa e semplice.

INGREDIENTI

  • 5 patate medie
  • 3 salsicce
  • 3 sottilette o altro formaggio filante
  • 1 uovo
  • cipolla
  • burro
  • parmigiano
  • sale
  • pepe
  • pangrattato

PROCEDURA

Lessare le patate, quando sono pronte sbucciarle e schiacciarle con la forchetta. A questo punto aggiungere parmigiano, sottilette, sale, pepe, burro e uovo. mescolare tutto finché il composto non diventa omogeneo. In una padella cuocere le salsicce, a cui va tolto il budello, volendo con un po’ di cipolla. Quando anche le salsicce sono pronte passare a imburrare gli stampini, per essere sicuri che i tortini non si attacchino ai bordi meglio spolverare con del pangrattato. Ora ricoprire, usando un cucchiaio, l’interno degli stampini con il composto di patate, riempire con la salsiccia e coprire con altre patate. Con queste quantità me ne sono venuti 6.

Cuocere in forno a 180°C finché non si dora la superficie. Gli ingredienti sono già tutti cotti, devono solo amalgamarsi.

Melanzane ripiene con salsicce

INGREDIENTI

  • 2 melanzane tonde grandi
  • 2 salsicce
  • 1 uovo
  • 5/6 pomodori ciliegini
  • 2 cucchiai di pan grattato
  • 2 cucchiai di parmigiano grattuggiato
  • basilico
  • mezza cipolla
  • olio e sale qb

PREPARAZIONE

Tagliare a metà lungo il lato lungo le due melanzane. Scavarle  con attenzione, senza fare buchi e senza renderle troppo sottili. Far soffriggere la cipolla e aggiungere la parte interna delle melanzane, le salsicce tagliate a pezzetti, i pomodori tagliati a pezzetti e il basilico e salare leggermente. Quando sarà tutto ben cotto spostare in una ciotola il preparato, aggiungere l’uovo, il parmigiano e il pan grattato, mescolando infine il tutto, per amalgamare tutti gli ingredienti.

Mettere le quattro mezze melanzane su una teglia da forno con carta forno. Riempire con il composto e passare in forno per una ventina di minuti a 180°. Deve formarsi una crosticina sopra e solo a quel punto saranno pronte.

Variante

Per i vegetariani al posto della salsiccia si possono mettere altre verdure, come peperoni e zucchine. Si avrà così un piatto saporito e vegetariano.

Ciambellone salato alle verdure

INGREDIENTI

500 gr farina 0
4 uova
500 ml latte
100ml olio di semi
2 bustine lievito istantaneo
3 cucc.ini sale
2 cucc.ini zucchero

1 peperone
1 melanzana
2 zucchine
1/2 cipolla
Olio, sale qb

PREPARAZIONE

image

Mescolare tutti gli ingredienti dell’impasto, non deve montarsi, ma deve essere tutto ben amalgamato. Se non viene abbastanza colloso aggiungere un po’ di farina. L’impasto deve risultare lavorabile, ma non liquido.

Tagliare tutte le verdure e mettere a cuocere a fuoco basso con il coperchio. In questo modo si stuferanno e si cuoceranno rimanendo morbide.

In uno stampo per ciambellone, possibilmente con cerniera, imburrare e rivestire di pan grattato, che scongiura ogni aderenza. Fare un primo strato di impasyo, poi tutte le verdure e infine di nuovo l’impasto.

Cuocere per circa 35 minuti a 170°C.

Polpette con cipolle rosse in agrodolce

In un pub, qualche giorno fa, un’amica ha preso delle polpette con cipolle rosse. Non le ho assaggiate, ma avevano un aspetto davvero invitante, cosí ho deciso di provare a farle…

INGREDIENTI

  • 500 gr carne di manzo
  • Mezza cipolla bianca
  • 1 carota
  • 1costa di sedano
  • 5 fette di pane raffermo
  • Latte qb
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 1 uovo
  • Pan grattato
  • Timo qb
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 300 gr cipolle rosse
  • 50 ml aceto balsamico
  • 2cucchiaini di zucchero
  • Sale qb

PREPARAZIONE

Tagliare finemente cipolla bianca, sedano e carota. Eliminare il bordo del pane e bagnare la mollica con il latte. Aggiungere la carne, l’uovo, il parmigiano e il sale. Amalgamare bene il tutto con le mani. Formare le popette, passandole infine nel pangrattato.

In una casseruola scaldare 3 cucchiai di olio di oliva. Quando l’olio é caldo cuocere le polpette facendole rosolare qualche minuto a fuoco vivace. Apprena si colorano all’esterno abbassare la fiamma e coprire.

Intanto tagliare a pezzi grossolani le cipolle rosse. In una padella scaldare 2 cucchiai di olio e 20gr di burro. Appena sono caldi aggiungere le cipolle rosse e lasciare appassire. Quando si ammorbidiscono aggiungere zucchero e aceto.

Girare le polpette di tanto in tanto. Quando sarà quasi giunto il momento di servire unire cipolle e polpette e far cuocere insieme per 5-7 minuti.

Io le ho servite con contorno di patate al forno.

UN SUCCESSONE!!

Ravioli di zucca e patate ripieni di funghi

Ho preso spunto per questa ricetta da quella trova su un altro food blog, Il Bel Mangiare apportando qualche modifica. Con lo stesso impasto si possono fare degli gnocchi, da condire con quello che sarebbe il ripieno (e si fa certamente prima)

INGREDIENTI

Per i ravioli

  • 2 patate medie
  • 200 gr zucca
  • farina qb
  • sale qb

Per il ripieno

  • 350 gr funghi
  • 200 gr panna da cucina
  • parmigiano grattugiato
  • sale e olio qb
  • 1 spicchio d’aglio

PREPARAZIONE

Per l’impasto dei ravioli bisogna lessare le patate e lasciarle raffreddare. Lessare poi la zucca e frullarla. Quando entrambi i composti saranno freddi unirli, aggiungere un pizzico di sale e cominciare a lavorarli con la farina. Alla fine a me ne sono serviti circa 250gr. L’impasto non deve essere troppo appiccicoso altrimenti diventa difficile da stendere.

Per il ripieno cuocere i funghi con uno spicchio d’aglio e un po’ d’olio e infine frullarli. Aggiungere la panna da cucina e del parmigiano grattugiato.

Per fare i ravioli io ho utilizzato questo attrezzo quindi sono venuti dei ravioloni belli grandi e con queste quantità ne ho fatti 14. Ho steso la pasta, non troppo sottile, ho aggiunto il ripieno e un cucchiaino di parmigiano, quindi ho chiuso il raviolo. Per cuocerli bastano un paio di minuti in acqua bollente e salata. Per dare ancora più sapore l’ho ripassati in padella con una noce di burro e spolverato con altro parmigiano.

Posso assicurare che il sapore della zucca è impercettibile e in generale il sapore è ottimo. Avendo eliminato le uova presenti nella ricetta originale non sono pesantissimi, ma di certo non è un pasto dietetico. La foto come al solito lascia a desiderare, ma meglio di così non so fare🙂

Lasagna funghi e salsiccia

Ho preparato questa ricetta per una cena tra amici, è stato un tentativo ed è venuto molto bene🙂

INGREDIENTI

  • 600 gr di funghi misti surgelati
  • 200 gr besciamella
  • 3 salsicce
  • sfoglia per la lasagna (15 fogli)
  • 2 spicchi di aglio
  • 1/2 bicchiere di latte
  • parmigiano, olio, peperoncino, sale, burro qb

PREPARAZIONE

Soffriggere aglio, olio e peperoncino e poi cuocere i funghi secondo le indicazioni della busta (circa 15 minuti), non aggiungo sale perchè la salsiccia già è salata di suo. In una padella cuocere la salsiccia, sbriciolandola. A cottura ultimata (quando nei funghi non ci sarà più acqua), togliere l’aglio e mescolare salsicce e funghi.

Per la sfoglia io uso quella già pronta delle Emiliane Barilla, ma la faccio cuocere prima di utilizzarla. Bisogna far bollire l’acqua, aggiungere sale e un goccio di olio, e poi cuocere le sfoglie un po’ per volta, altrimenti si attaccano fra di loro.
A salsicce e funghi aggiungere metà della besciamella e il latte, lasciare un po’ sul fuoco basso, in maniera che si rapprendano e si crei una crema abbastanza liquida. Poi cominciare a fare gli strati, imburrando la teglia. Oltre al composto di funghi e salsicce bisogna aggiungere a ognuno parte della besciamella. Fare attenzione a bagnare bene ogni strato, altrimenti in cottura si secca troppo. Sull’ultimo strato aggiungere in abbondanza parmigiano grattugiato e infornare per 40 minuti a 200°C, finché non si forma una crosticina croccante.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 362 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: